mercoledì 6 dicembre 2017

Maker Faire Roma 2017 - un'esperienza speciale

Partecipare alla Maker Faire è stato entusiasmante. Mi sono confrontata con nuove sfide, ho incontrato dei ragazzi fantastici che mi hanno insegnato a guardare le cose da nuovi punti di vista.
Mi sono trovata in un gruppo di lavoro entusiasta e curioso, con ottime idee da condividere e sviluppare.
Il progetto Uncinetto Type-D vuole congiungere il vecchio e il nuovo, tradizione e futuro, superare gli stereotipi di ogni tipo: chi l'ha detto che la tessitura è roba vecchia? è dal telaio che è nata la rivoluzione industriale; è dalla necessità di velocizzare la produzione che Jacquard ha introdotto il suo telaio con le schede perforate (alla fine del Settecento!), antenate delle schede dei calcolatori del XX secolo e alla base dei computer di oggi...
E perché continuare con lo stereotipo che tessere, ricamare, fare la maglia o l'uncinetto siano "lavori femminili", mentre tutto ciò che è tecnologico interessa solo gli uomini? Come per tutte le cose la ricchezza vera e la crescita nascono dallo scambio, dalla condivisione di competenze, dalla capacità di mettersi in gioco e di guardare da un'altra prospettiva!
Ho avuto il privilegio di lavorare con dei ragazzi meravigliosi del Makerspace di Fabriano, che mi hanno accolta con sincera empatia e mi hanno fatto sentire una di loro (anche se hanno un po' faticato a smettere di chiamarmi "signora Anna").
Queste poche righe sono solo per ringraziarli e per fissare l'entusiasmo che mi hanno trasmesso questi giorni speciali. Prometto che ne riparleremo ancora.

lunedì 27 novembre 2017

Maker Faire 2017


A Maker Faire Roma ci sarò anch'io col mio telaio.
Collaborerò con il progetto "Uncinetto Type-D" del Makerspace della Biblioteca Multimediale "R. Sassi" di Fabriano (AN) - Stand C10 (pav. 8)

Venitemi a trovare!

lunedì 9 ottobre 2017

Ecoprint


Ieri ho trascorso una bella giornata in Umbria, ospite di Silvia Argenti, bravissima artista del feltro e della tintura, insieme ad altre artigiane tessili (Konny, Letizia, Celeste, Livia e Iliana), per imparare i primi passi dell'Ecoprinting.
L'ecoprint consiste nel tingere i tessuti utilizzando elementi naturali come foglie, fiori, bacche... quale stagione migliore dell'autunno per sperimentare?
Si possono usare tanti tipi di piante, ma ognuna dà effetti diversi, che cambiano anche a seconda di come il tessuto viene trattato.
Il risultato è sempre sorprendente, ed aprire le stoffe dopo la "cottura" è una vera magia!
Grazie di cuore alle "ragazze" che hanno condiviso questa splendida giornata di esperimenti e allegria!

domenica 10 settembre 2017

Borsa "origami" - Origami Bag

Questa borsa si crea con una piegatura tipo origami e assomiglia alle borse giapponesi ottenute semplicemente piegando e annodando un pezzo di stoffa, secondo una tecnica che si chiama "furoshiki".

Occorre un pezzo di tessuto rettangolare in cui il lato lungo deve essere 3 volte la misura del lato corto. La misura 35x105 cm o anche 40x120 va benissimo per una borsa capiente, ma ovviamente si può fare sia più piccola che più grande, l'importante è mantenere la proporzione.
Il tessuto è meglio che sia abbastanza resistente e compatto, in modo da non avere necessità di fodera.
Per fare la borsa si prende il rettangolo di stoffa e si segnano i punti A, B, C, D e A1, B1, C1, D1. La distanza tra i punti è sempre la stessa e corrisponde alla lunghezza del lato corto. In pratica, è come avere tre quadrati uniti.
Si piega la stoffa in modo che i punti B e D si tocchino, e i lati BC e CD siano allineati. Si fa una cucitura unendo tra loro i lati BC e CD.
Ora si passa all'altro lato:
Si piega la stoffa in modo che i punti A1 e C1 si tocchino, e i lati A1-B1 e B1-C1 siano allineati. Si fa una cucitura unendo tra loro i lati A1-B1 e B1-C1.
Il risultato sembra un groviglio, ma afferrando le due punte rimaste libere (nel disegno mi accorgo ora che ho sbagliato a segnarli, sono in realtà i punti A e D1) e schiacciando leggermente, si ottiene la forma della borsa.
Per il manico, si può mettere una fettuccia della lunghezza desiderata tra A e D1, oppure si possono cucire e unire tra loro le due punte A e D1, secondo la misura della stoffa e il modo in cui si vuole portare la borsa; di solito è un tipo di borsa adatta ad essere indossata a spalla, quindi con "manico" abbastanza corto.


A questo link un altro modo per fare questa borsa.
A quest'altro link un altro modo ancora (con la fodera).
Infine, a questo link si trovano istruzioni visuali per fare una borsa leggermente differente, ma nello stesso stile "hobo" e con strisce di stoffa rettangolari.

martedì 22 agosto 2017

Astucci - Boxy Pouches

Arriva il momento di trovare un posto per penne e matite, o anche per i materiali da lavoro.
Ecco una serie di link a tutorial per cucire degli astucci a forma di parallelepipedo con la zip:
 Il primo tutorial, di SayYes, è per una versione foderata, molto veloce da cucire, perchè le cuciture interne rimangono a vista; usando la tagliaecuci il risultato sarà più rifinito.

Il primo tutorial è di KelbySews; l'astuccio è foderato, con rifiniture interne a zig-zag oppure con la tagliaecuci.

Questa versione di PrettyModern è sempre foderata, ma con cuciture che rimangono nascoste.

La versione di PinkStitches, foderata, con una comoda maniglia laterale e con gli angoli realizzati con un diverso procedimento.

Un astuccio più largo, foderato, rifinito con lo sbieco all'interno, di TheClothParcel.

Il tutorial di SeasonedHomemaker, sempre con fodera e cuciture nascoste; il tutorial è molto dettagliato e ricco di foto passo a passo.

domenica 30 luglio 2017

Pupazzetto tessitore

Passeggiando nel piccolo borgo accanto all'Abbazia di Farfa, nella vetrina di un negozio di tessuti, ho visto questo pupazzetto tessitore, davvero molto carino.

sabato 8 luglio 2017

Filato sottile


 
Mi sto avventurando in un nuovo lavoro, stavolta con filato abbastanza sottile, un misto lino montato sul telaio a pettine liccio. Visto il periodo estivo, ho approfittato di una "location" all'aperto.

Telaio: pettine liccio
Riduzione del pettine: 48/10
Larghezza al pettine: 40 cm
Ordito: 192 fili, lunghezza 2.80 m circa
Materiale: misto lino
Tecnica: tela con tecnica libera
Orlo a mazzetti su 4 fili di ordito, 3 passaggi di trama

Ecco l'inizio del lavoro con i primi cm di tela...

giovedì 8 giugno 2017

Un link da esplorare

Google propone un percorso attraverso la moda e le sue implicazioni culturali, storiche, tecniche...
ci sono tantissimi link da esplorare!
Ecco la pagina di partenza:
https://www.google.com/culturalinstitute/beta/project/fashion?utm_source=google&utm_medium=hppromo&utm_campaign=WeWearCulture&utm_term=it
Buona lettura!