lunedì 27 marzo 2017

Rosengang

Lavoro in corso sul telaio...
Tessitura su ordito in cotone sottile e rimettaggio Rosengang.
Trama in lana bordeaux sottile messa quadrupla alternata a ciniglia bianca (tela).
Pedalatura Rosengang con doppio passaggio (12 12 23 23 34 34 14 14 12 12 14 14 34 34 23 23, ripetere), alternato a trama in tela.

sabato 11 marzo 2017

Ciondolo all'uncinetto

Sono tornata all'uncinetto, la tecnica che ho imparato da bambina e che mi è da sempre molto congeniale.
Questo è un ciondolo lavorato con cotone molto sottile e montato con una leggera imbottitura, come un piccolo cuscinetto. Anche il retro è all'uncinetto.

venerdì 3 marzo 2017

PuPazzo

Mi sono divertita a creare un pupazzo-marionetta un po' pazzo...
È  fatto tutto all'uncinetto.
Prove di espressione...
La parte più divertente  è "animarlo"!

lunedì 30 gennaio 2017

Al lavoro


Nuovo campionario con rimettaggio Rosengang su telaio contromarcia a 4 licci.
Ordito di cotone sottile. Pettine 40/10. Riduzione per ordito coperto.
Trama in lana merinos sottile messa quadrupla e ciniglia bianca.
Rimettaggio: Rosengang 1234 1 432, ripetere
Legatura pedali: 1-3, 2-4, 1-2, 2-3, 3-4, 4-1

Dal basso verso l'alto:
- motivo a onde e rombi con tecnica boundweave (ad ogni passata di motivo, alternare una in opposizione)
- motivo "monk's Belt" con un passaggio di motivo (colore) alternato a un passagio a tela (bianco)
- motivo a rombi: alternanza di 1 passaggio a tela (bianco) e 1 passaggio con pedalatura Rosengang (12, 23, 34, 41, 12, 41, 34, 23 ripetere)

domenica 22 gennaio 2017

Riunione al Museo del Tessuto

La scorsa settimana ho partecipato alla riunione annuale del Coordinamento Tessitori, che si è tenuta presso il Museo del Tessuto di Prato.
Abbiamo avuto l'opportunità di visitare le mostre in corso al museo, che sono sempre molto interessanti, e come sempre l'incontro con le persone che condividono l'interesse per le tecniche tessili è un'occasione di ricarica!
Si sta definendo il programma di Feltrosa 2017, che si terrà all'inizio di maggio a Nazzano, vicino Roma. Non so ancora se potrò esserci, ma intanto sono stata coinvolta  nei preparativi, e mi fa molto piacere!
Si possono trovare le informazioni su Feltrosa a questo link feltrosa.com
man mano si aggiungeranno sempre più dettagli e informazioni.

venerdì 23 dicembre 2016

lunedì 19 dicembre 2016

Tessitura in Oman

Durante il mio viaggio in Oman non ho avuto molte occasioni di vedere lavori di tessitura. In Oman non si producono tappeti annodati, e non è in genere molto diffusa la produzione artigianale. 
Il lavoro artigianale è riservato alla realizzazione di oggetti per l'uso quotidiano e non per la vendita, se non in rari casi.
Soprattutto le popolazioni delle montagne e del deserto continuano a praticare la tessitura, ma per il resto il Paese è talmente proiettato verso il futuro da aver finito col tralasciare molte attività tradizionali.
Il governo dell'attuale sultano Qaboos è però abbastanza lungimirante da voler tutelare a conservare il sapere tradizionale, per cui vi sono lavori accademici e testi molto approfonditi che indagano la storia dell'artigianato omanita alla ricerca di nuove possibilità per far sì che continuare a coltivarlo possa anche essere remunerativo.
Qui si trova un lavoro accademico (in inglese) sulla storia e le prospettive della tessitura in Oman:

martedì 13 dicembre 2016

Viaggio in Oman

Qualche ricordo visivo del recente viaggio in Oman.
Antico villaggio con case di fango tradizionali
Il deserto di Sharqiya
il mercato del venerdì a Nizwa: capre e spezie...


Tappeti beduini
Tappeti beduini nella zona di Jebel Shams
Sicuramente l'Oman è una terra affascinante, dove ancora si possono incontrare aspetti tradizionali della vita omanita, come il vivacissimo mercato di Nizwa o le tende dei beduini nel deserto. E' anche un paese che sta crescendo velocemente, con nuove costruzioni e nuove strade che rendono più facile percorrerlo e visitarlo, ma che sicuramente porteranno ulteriori cambiamenti. Le case tradizionali, ad esempio, non sono più abitate e sarebbe bello se si potesse preservarle, visto il materiale fragile di cui sono fatte.
Il deserto è un luogo magico, ma la sorpresa più grande sono le bellissime montagne, anche molto alte, con paesaggi e canyon davvero mozzafiato!
Ho avuto il privilegio di fare questo viaggio accompagnata da un'amica archeologa che si è trasferita a lavorare come guida in Oman, e sicuramente è stata un'esperienza unica!